top of page

BIBLIOGRAFIA

Implaclean_Dentifricio per pazienti con impianti dentali o protesi

La funzione dell'ossigeno attivo, della lattoferrina e del fluoro è supportata da ricerche scientifiche. Naturalmente ciò contribuisce a giustificare i particolari ingredienti della formula di Implaclean®.

Le nuove ricerche pertinenti al prodotto Implaclean® e ai suoi ingredienti saranno pubblicate su questa pagina.

Scienza sull'ossigeno attivo Ardox-X

L'ossigeno attivo Ardox-X contribuisce all'effetto curativo nel trattamento della perimplantite e della parodontite.

J.L.M. Berendsen, I. el Allati, L.H. Sylva, P.A. Blijdorp, P.h.A van Damme, G.J. Meijer:

Applicazione aggiuntiva di ossigeno attivo topico Ardox-X® nella parodontite e nella perimplantite.

Leggi Qui

Ardox-X aiuta a prevenire e a trattare il maleodore orale.

La ricerca mostra l'effetto di Corsodyl e Ardox-X per il trattamento del maleodore orale. Corsodyl contiene clorexidina, che agisce come disinfettante e aiuta a curare il cattivo odore orale.

Tuttavia, se usato regolarmente, provoca effetti collaterali come dolore e gonfiore. Ardox-X dà buoni risultati, proprio come Corsodyl, ma senza gli effetti collaterali negativi.

M. Grootveld:

Un'indagine multifattoriale sulla capacità dei prodotti per l'igiene orale di combattere il maleodore orale.

Leggi Qui

La clorexidina viene utilizzata in acqua e gel orali per combattere i batteri.

Le ricerche dimostrano che la clorexidina si comporta come un tossico per le cellule e la funzione dei mitocondri. Anche Ardox-X combatte i batteri, ma colpisce solo i batteri cattivi. Questo spiega perché Ardox-X non presenta effetti collaterali negativi.

M. Gianelli:

Effetto della clorexidina digluconato su diversi tipi di cellule.

Leggi Qui

Implaclean_Dentifricio per pazienti con impianti dentali o protesi

Ardox-X combatte anche la placca

Sono stati studiati gli effetti di Ardox-X sulla composizione dei batteri orali. Questo dimostra che i batteri sono inibiti e che la composizione della placca è migliorata. Ciò si traduce in una migliore igiene orale.

Mercedes Fernandez y Mostajo, Wil A. van der Reijden, Mark J. Buijs, Wouter Beertsen, Fridus van der Weijden, Wim Crielaard e Egija Zaura:

Effetto di un agente ossigenante sui batteri orali in vitro e sulla composizione della placca dentale in giovani adulti sani.

Leggi Qui

La lattoferrina nella scienza

La lattoferrina agisce come promotore delle cellule ossee e migliora e aumenta la formazione dell'osso. Gli impianti dentali hanno bisogno di attaccarsi all'osso naturale. Ciò rende la lattoferrina un'ottima aggiunta agli ingredienti di un dentifricio per impianti.

J. Cornish, K. E. Callon, D. Naot:

La lattoferrina è un potente regolatore dell'attività delle cellule ossee e aumenta il formato dell'osso.

Leggi Qui

Influenze sul titanio

Per la pulizia degli impianti dentali è importante l'uso di un dentifricio senza abrasivi e con una quantità minima di fluoro. Le ricerche dimostrano che concentrazioni di fluoro superiori a 500 ppm possono influenzare e danneggiare l'impianto.

M. Nakagawa, S. Matsuya, T. Shiraishi e M. Otha:

Effetto del fluoro e del pH sul Titanio.

Leggi Qui

Il valore del pH può influire sull'impianto anche in combinazione con il fluoro.

È stato riscontrato che il fluoro danneggia il titanio se il valore del pH è inferiore a quello neutro.

G.Boere:

Effetto del fluoruro in un ambiente acido.

Leggi Qui

bottom of page